Videoenciclopedia della caccia al cinghiale
Videoenciclopedia della caccia al cinghiale

Il fischio

Con i cani da caccia l’uso del fischio è sicuramente la più usata modalità comunicativa vicariante degli input verbali.

Il fischio è immediato, pungente, deciso, discreto. 

Ognuno scelga il proprio codice comunicativo nel rapporto con l’ausiliare, ma lo conservi sempre identico, senza creare confusione.

Ad ogni “segno” acustico deve corrispondere sempre un determinato ed unico significato. 

 

Esempio:

un colpo breve = Mark… attento!  (si induce il cane a guardarci)

due colpi brevi = Mark, seduto!

un colpo breve ed uno lungo = Mark, qua!

un colpo lungo = vai!

 

 

 

Il fischio, nella sua funzione vicariante della parola dell’addestratore, deve basarsi  su un codice semplice ed immutabile. Pochi segni pungenti e discreti possono strutturare un ampio sistema  comunicativo.

Autori:

  • Franco Serpentini
  • Stefano Quercetani
  • Aurelio Pase

Collaborano:

  • Carlos Antuñano Diez
  • Mihajlo Hadži-Pavlović
  • Fausto Pezzedaz Trentini
  • Gianluca Petrucci
Ghermire una vita, a qualsiasi specie animale appartenga, è sempre un atto di responsabilità estrema e, o lo si compie con bestiale inconsapevolezza, cosa che non ci rende uomini, o ci si interroga ed allora bisogna darsi risposte profonde.
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Franco Serpentini Via Ponte San Giovanni 36 64100 TERAMO