Videoenciclopedia della caccia al cinghiale
Videoenciclopedia della caccia al cinghiale

Cane maestro o lavoro individuale?

La risposta dipende certamente dalla caratterizzazione che si intende dare al soggetto, cosicché, ad esempio, i cani da spinta possono essere addestrati in gruppo e con l’aiuto di un cane   “maestro”, mentre quelli da caratterizzare in modo più specifico, soprattutto se destinati al lavoro  da singoli, devono essere formati con procedure assolutamente individuali.

Avviare un cane  in gruppo è sicuramente più rapido e semplice, ma il livello così raggiunto è di gran lunga inferiore rispetto a quello che si va a toccare con un  cane preparato singolarmente.

Il lavoro con il cane maestro, inoltre, tende a creare dipendenza.

Il soggetto sostituirà al conduttore il compagno, prendendo questo come riferimento. Così facendo perderà anche maneggevolezza e stenterà a diventare autonomo. Le sue esperienze saranno rallentate, ed all’atto di separarlo potrebbe avere un periodo di blocco, se non di insanabile regressione.

 

Autori:

  • Franco Serpentini
  • Stefano Quercetani
  • Aurelio Pase

Collaborano:

  • Carlos Antuñano Diez
  • Mihajlo Hadži-Pavlović
  • Fausto Pezzedaz Trentini
  • Gianluca Petrucci
Ghermire una vita, a qualsiasi specie animale appartenga, è sempre un atto di responsabilità estrema e, o lo si compie con bestiale inconsapevolezza, cosa che non ci rende uomini, o ci si interroga ed allora bisogna darsi risposte profonde.
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Franco Serpentini Via Ponte San Giovanni 36 64100 TERAMO